Giacomo Terranova nasce a Palermo l’8 maggio del 1969 e da Palermo discende la sua dinastia, presente nel campo dello zucchero sin dal 1890, e più precisamente con l’antica caramella di carrubba.

Da piccolo Giacomo è un bambino vivace e irrequieto, a causa di ciò all’età di 9 anni, il maestro della scuola elementare che frequenta, chiede con insistenza ai genitori di ritirare il bambino. (Da adulto, Giacomo, conseguirà senza alcun problema, il Diploma di Scuola Media Inferiore).

I suoi genitori, nel tentativo di mettere un freno a questa sua grande vivacità e allo stesso tempo dargli una lezione, tentano di trovargli un lavoro. Riescono così a farlo assumere presso una pasticcieria vicino casa.

E’ proprio in questi primi anni della sua adolescenza, che comincia la passione per i dolci e la pasticcieria.

Dopo il primo lavoro nella pasticcieria vicino casa, comincia una lunga gavetta in molte altre pasticcerie e così trascorre l’addolescenza e la sua prima giovinezza.

Dopo il Servizio Militare, grazie all’esperienza raccolta negli anni precendenti, riesce ad inserirsi nei migliori locali pasticcieri di Palermo.

Nel 1996 la SVOLTA, conosce Salvatore Cappello (emerito esponente dell’A.M.P.I. – Accademia Maestri Pasticcieri Italiani) , una persona a lui molto cara, che lo introduce, sotto la propria responsabilità, all’A.P.A.S. (Associazione Pasticcieri Artigiani Siciliani Atheneum) che si occupa di promuovere l’arte dolciaria siciliana in tutto il mondo. Dell’A.P.A.S. fannno parte i tre accademiciAntonino Accardi (Presidente), Santi Palazzolo e Giovanni Pace.

Da questo momento comincia per Giacomo un percorso formativo che lo porterà, attraverso innumerevoli corsi di aggiornamento (tenuti dai più grandi e famosi maestri dolciari), ad otterenere grandi soddisfazioni personali e professionali, prima tra tutte la docenza di Esperto Qualificato presso l’I.P.S.S.A.R. “Franca Florio Jacona” nel 2003.

Nel 2003 rifiuta un posto di lavoro presso la Regione Sicilia, per poter continuare il suo mestiere di Pasticciere con passione ed impegno.

Negli ultimi tempi Giacomo, su richiesta di operatori gastronomici desiderosi di ampliare la propria offerta dolciaria, ha diretto in Italia e all’ estero stage di avvio alle tecniche e ai sapori della pasticceria siciliana.